Loading...
  PRENOTA IL TUO SOGGIORNO:

Itinerari cicloturistici nel paesaggio incantevole di Grado e dintorni


Tre pratiche guide che raccolgono altrettanti itinerari cicloturistici, percorribili con le tipologie più comuni di city bike e mountain bike, che permettono di conoscere le aree di laguna e le più affascinanti località limitrofe a Grado, con le loro peculiarità naturalistiche, paesaggistiche, artistiche ed archeologiche.
I tragitti proposti si snodano tra piste ciclabili, carrarecce e strade con limitata frequentazione veicolare tranne in alcuni brevi tragitti obbligatori su viabilità ordinaria o attraversamenti delle stesse.
Gli itinerari sono percorribili nell’arco temporale di una giornata prevedendo momenti di approfondimento e soste ristoratrici che vi consentiranno di approfittare della variegata offerta enogastronomica del territorio.
Le stagioni consigliate sono la primavera e l’autunno, periodi dell’anno in cui le fioriture e la gamma cromatica dei colori donano un fascino particolare agli straordinari paesaggi.

 

Primo Percorso TRA LAGUNA E MARE

Partenza: Infopoint Turismo FVG - Parco delle Rose - Grado
Lunghezza itinerario: 33,300 km
Tipologia di terreno: ciclopista, strade asfaltate con scarso traffico veicolare, carrareccia
Luoghi d’interesse attraversati: Riserva Naturale Regionale della Valle Cavanata - Punta Sdobba “Caneo” - Riserva Naturale Regionale Foce dell’Isonzo.
L’itinerario in breve:
Un affascinante percorso ricco di spunti paesaggistici in zone particolarmente ricche di attrattive naturali ai margini della fascia litoranea caratterizzata da bassi fondali, tortuosi canali e barene, habitat ideali di uccelli e pesci.
Un suggestivo tracciato tra terra e laguna conduce alla scoperta delle aree protette della Riserva Naturale Regionale Valle Cavanata e Riserva Naturale Regionale Foce dell’Isonzo.
Descrizione

L’itinerario dal Parco delle Rose segue la pista ciclabile che si collega alla ciclovia FVG2.
Il percorso, superato il ponte sul canale Primero, diventa carrareccia e conduce ai margini della fascia litoranea alla scoperta della Riserva Naturale Regionale della Valle Cavanata lungo il tratto denominato “Percorso della Valle”.
Proseguendo su una strada asfaltata e costeggiando la parte meridionale del canale Averto - “Percorso del mare” - si giunge sulla spiaggia Adriatica.
Con un panoramico tratto caratterizzato da spettacolari vedute sul Golfo di Trieste e sull’altopiano carsico tocca la località di Punta Sdobba “Caneo” cuore della Riserva Naturale Regionale Foce dell’Isonzo, l’area umida più settentrionale del Mediterraneo.
Il tracciato ripercorre alcune tratte in precedenza pedalate e si conclude al Parco delle Rose, punto d’inizio dell’escursione.

 

Secondo percorso SULLA VIA DELL’AMBRA

Partenza: Infopoint Turismo FVG - Parco delle Rose - Grado
Lunghezza itinerario: 36,610 km
Tipologia di terreno: ciclopista, strade asfaltate con scarso traffico veicolare, carrareccia
Luoghi d’interesse attraversati: Riserva Naturale Regionale della Valle Cavanata - Aquileia - Canale di Belvedere sulla laguna di Grado.
L’itinerario in breve:
Questo percorso panoramico si svolge in aree di grande interesse naturalistico e storico; inizialmente si snoda ai margini dell’area lagunare per poi inoltrarsi attraverso la pianura friulana tra antiche chiese, borghi rurali ed aree coltivate (pesche in particolare). Il tracciato conduce tra le suggestioni di Aquileia, importante porto fluviale romano, crocevia di scambi commerciali sulla strada dell’ambra percorsa un tempo da mercanti e carovane che dal mar Baltico giungevano al mare Adriatico.
Descrizione:
Il percorso partendo dal Parco delle Rose segue la ciclabile che si collega alla ciclovia FVG2; superato il ponte sul canale Primero diventa carrareccia e conduce ai margini della fascia litoranea, nella Riserva Naturale Regionale della Valle Cavanata, lungo un tratto denominato “Percorso della valle”. Con un panoramico tragitto lungo il “ Sentiero del bosco Averto” ci si inoltra in un piacevole ambiente agreste caratterizzato da vaste distese dedicate all’agricoltura ed ampi orizzonti sulla pianura friulana e i rilievi del Collio; l’itinerario porta ad Aquileia, perla del patrimonio archeologico italiano, e si raccorda con la ciclovia FVG1 “Via Julia Augusta”. Con un’entusiasmante attraversata sul Canale delle Dere, si ritorna a Grado al Parco delle Rose, punto d’inizio dell’escursione.

 

Terzo percorso CASTELLI, VILLE E MERIDIANE

Partenza: Infopoint Turismo FVG - Parco delle Rose - Grado
Lunghezza itinerario: 68,900 km
Tipologia di terreno: ciclopista, strade asfaltate con scarso traffico veicolare, carrareccia
Luoghi d’interesse attraversati: Canale di Belvedere sulla laguna di Grado - San Lorenzo - Fiumicello - San Nicolò - Aiello del Friuli - Borgo Novacco - Strassoldo - Aquileia.
L’itinerario in breve:
Un avvincente percorso attraverso territori di grande suggestione e rilevante interesse culturale e storico. Il tracciato segue un ameno percorso contraddistinto dalla quiete della pianura friulana ed incantevoli paesaggi agresti tra frutteti, vigneti e zone di risorgive; si snoda sulle tracce di uno sfarzoso passato tra atmosfere medioevali, borghi rurali, torri, antichi mulini e ville aristocratiche dalle diverse influenze architettoniche.
Descrizione:
Dal Parco delle Rose il percorso costeggia il porto di Grado e si raccorda con la ciclovia FVG1 lungo la Via Julia Augusta fino alla località Belvedere. In breve si abbandona la laguna per immergersi nella quiete della pianura friulana tra limpide acque di risorgiva.
L’itinerario, sempre pianeggiante, rimarca a tratti piste ciclabili, strade asfaltate a basso traffico veicolare e carrarecce fino a raggiungere S. Lorenzo, San Nicolò, Aiello del Friuli, l’antico borgo di Novacco, i castellli di Strassoldo e Aquileia: località di notevole interesse storico, artistico ed archeologico. Lungo il tragitto sarà possibile trovare accoglienza e ristoro presso cantine ed agriturismi, per scoprire qualche segreto in più di queste terre di confine.


  PRENOTA IL TUO SOGGIORNO: